Nella foto di repertorio: Giovanissimi 2002 Pieve 010 dopo gara vittoriosa col Somaglia 29/01/2017

PIEVE010: El Haddad (14′ pt Fanti), Conti, Riccobono, Merli, Lachhab (20′ st Yskollari), Galli, Tounesi, Feraboli (20′ st Sanguanini), Lerose (1′ st Baronchelli), Balotta M (1′ st Farina), Balotta S (25′ st Capelli) – (all. Galli)

FISSIRAGA: Formazione non disponibile per mancanza distinta – seguirà aggiornamento

Reti: Primo Tempo: Melleri, Tounesi – Secondo tempo: Carra, Jin

Nonostante il risultato, una nota positiva: i nostri ragazzi hanno giocato sicuramente una partita migliore di quella col Dresano (sembra valga la regola “avversario impegnativo=si gioca bene, avversario modesto=si gioca meno bene”), purtroppo solo gli episodi sono stati decisivi.

Primo tempo con la Pieve un po’ in sofferenza, con l’avversario decisamente più propositivo nella parte centrale del campo; nonostante questo nelle sue incursioni in avanti la Pieve sfiora per ben 3 volte il gol, prima con Balotta M. che anche questa volta ingannato da un falso rimbalzo della palla (abbiamo visto campi migliori) non riesce a dare il colpo giusto di testa per infliggere un decisivo pallonetto al portiere che in qualche modo riesce a smanacciare così da interdire l’accesso nel sette alla palla, poi una doppia occasione a distanza di pochi minuti l’una dall’altra a firma della coppia Tounesi-Lerose, anche qui con il portiere avversario in evidenza nel parare due tiri in rapida sequenza.

Il Fissiraga si fa pericoloso con un tiro che scheggia la parte alta della traversa difesa da El Haddad, sfortunato nel dover lasciare il campo poco dopo per infortunio.

Dopo qualche minuto una fulminante azione del Fissiraga porta Melleri al gol: difesa bruciata in velocità, portiere saltato e tiro contrastato sulla linea da Conti che si sostituisce a Fanti solo con il corpo per non causare un possibile rigore con espulsione, ma la palla lo sfiora ed entra inesorabilmente in rete.

La Pieve non ci sta, anche se il Fissiraga sembra avere una marcia in più; ci pensa però Tounesi allo scadere della prima frazione a ristabilire la parità, discesa sulla sinistra, rientro sulla destra e tiro che si infila fra portiere e palo.

Il secondo tempo inizia con una Pieve che sembra rinvigorita e decisa a far sua la partita, ed in effetti il possesso palla si può ritenere a tutto vantaggio dei nostri ragazzi per i primi 10 minuti.

Da evidenziare ancora 2 chiare occasioni da gol dei pievesi ed un gol di Balotta S. annullato però da un inesistente fuorigioco (l’arbitro fischia non accorgendosi di un giocatore del Fissiraga sulla linea di porta al pari del portiere).

Il Fissiraga trova invece a sua volta il gol su una delle rare incursioni in area pievese del secondo tempo, con Carra a centro area che sfrutta positivamente un passaggio dalla sinistra di un compagno.

Anche in questo caso la Pieve si rimbocca le maniche, creando ancora ma non finalizzando con Tounesi e Galli che non agganciano a pochi metri perfetti inviti di Feraboli e Conti.

Ancora Touensi e Galli in evidenza ma senza fortuna, con il primo che si fa ribattere dal portiere l’ennesima incursione sulla sinistra e il secondo che di testa sfiora il sette.

E allora scatta impietosa la dura legge del gol di pezzaliana memoria (“alla prima opportunità salgon subito e la metton dentro a noi”): terzo gol di Jin.

A questo punto siamo nel finale e la Pieve tenta una reazione, ma si capisce che oggi non è giornata; l’incontro termina con la vittoria dei padroni di casa sotto un cielo plumbeo come comprensibilmente il morale dei pievesi.

Morale: gli episodi hanno deciso la gara, Fissiraga 5 tiri nello specchio della porta (3 gol e 2 parate di Fanti) e una traversa, Pieve almeno 8 tiri nello specchio (6 chiarissime occasioni da gol e due parate senza difficoltà), uniti ad un secondo tempo sicuramente in crescita nella prima metà ma che poi ha lasciato spazio a qualche defezione fisica, con tutti i cambi sfruttati.

Ultimamente possiamo definirla una Pieve “a corrente alternata”, con incontri positivi nel gioco ma non nel risultato (Pizzighettone, Caravaggio, Fissiraga) che si alternano a prestazioni sottotono ma positive nel punteggio finale (Real Academy, Dresano); sicuramente questa fase regionale, già sulla carta impegnativa, sta rivelando come peraltro ci aspettavamo consapevolmente tutte le sue difficoltà, ma resta il fatto che rappresenta una notevolissima ed importantissima esperienza per tutti i ragazzi.

Cerchiamo solamente di continuare col giusto impegno tutti insieme nonostante i risultati, e di non farci pervadere dalla delusione di non raccogliere a volte ciò che seminiamo.

FORZA PIEVE! FORZA RAGAZZI!

Prossimo incontro: Pieve 010 vs Fanfulla – Domenica 02/04/2017 ore 10 Campo Comunale di Pieve San Giacomo (CR)