PIEVE 010-BDL CORREGGIO HOCKEY 7-4

PIEVE 010: Losi, Consiglio, Simone Gallo, Jara, Lopez, Capalbo, Alex Gallo, Cacau, Dimone. All.: Silva.
CORREGGIO: Errivo, Sala, Nadini, Scuccato, Malagoli, Maniero, Nicolas Barbieri, Bonucchi, Ehimi, Saitta. All.: Massimo Barbieri.
ARBITRI: Ferrari e Ferraro.
RETI: 1’, 4’, 8’ e 36’ Cacau, 2’, 28’ e 47’ Lopez, 16’, 33’ e 44’ Malagoli, 19’ Scuccato.
NOTE – Cartellini blu per Silva, Alex Gallo e Malagoli nel primo tempo e per Nadini nella ripresa.

SAN DANIELE PO – Serviva il pubblico di casa del PalaPini a caricare la Pieve 010 in una delle gare decisive di questa stagione. Al palazzetto dello sport di San Daniele Po, con un colpo di coda, i rossoblu dell’allenatore-giocatore Silva, battendo 7-4 il Correggio, cavano temporaneamente le castagne dal fuoco della retrocessione e superano in graduatoria i diretti avversari del Giovinazzo, sconfitti a Sarzana, a una gara dal termine della regular season.

Cacau e Lopez nei primi otto minuti mettono dentro immediatamente quattro reti che permettono ai cremonesi di disputare la gara sul velluto, costruendo le basi dei propri successi personali che a fine della contesa vedranno il primo con un poker in tasca e il secondo con una tripletta. Malagoli e Scuccato dimezzano prima del riposo lo svantaggio, ma la situazione in campo è saldamente nelle mani dei padroni di casa.
Nella ripresa Lopez e Cacau allungano di nuovo e Malagoli riprende il filo del discorso, intavolando una propria crociata personale fine solo alla classifica marcatori, perché a tre minuti dal termine di nuovo Lopez pone definitivamente la parola fine al match, mettendo il settimo sigillo corale.

Con questa vittoria la Pieve 010 supera in classifica Giovinazzo di una lunghezza e la pone in zona retrocessione diretta, ma è presto per cantare vittoria. Al termine della stagione regolare manca ancora una contesa, che vedrà faccia a faccia proprio i lombardi in casa dei pugliesi, nella gara forse più difficile di questo campionato, con palla al centro il 22 aprile prossimo. Le opzioni rossoblu per non salutare la massima serie sono due dei tre risultati: la vittoria o il pareggio. La concentrazione deve restare quindi massima sino all’ultimo minuto.