AFP GIOVINAZZO-PIEVE 010 4-2 – IL TABELLINO

GIOVINAZZO: Sanchez, Bavaro, Davanzo, Marzella, Mastropasqua, Dagostino, Antezza, Romero, Depalo. All.: De Palma.
PIEVE 010: Losi, Simone Gallo, Jara, Lopez, Capalbo, Alex Gallo, Cacau, Dimone. All.: Silva.
ARBITRI: Eccelsi e Di Domenico.
RETI: 18’, 29’ (rig.) e 31’ Dagostino, 27’ Cacau, 36’ Romero, 42’ Silva.
NOTE – Cartellino blu nella ripresa per Cacau.

GIOVINAZZO – È una gara da dentro o fuori, quella tra la Pieve 010 e Giovinazzo che, al termine dei cinquanta regolamentari, vede i rossoblu salutare la massima serie.
I lombardi avevano dalla loro due risultati possibili su tre per mantenere la A1 – vittoria o pareggio –, i pugliesi il fattore campo, ed è stato proprio quest’ultimo a rivelarsi decisivo, con i ragazzi di De Palma vittoriosi per 4-2 tra le mura amiche, sorretti da un pubblico indiavolato.

La prima frazione di gara è tiratissima, le due squadre si danno battaglia senza scoprirsi troppo in retroguardia, e gli attacchi faticano a trovare il varco decisivo. Prima del ventesimo ci riesce però Dagostino, che indovina la marcatura del vantaggio con cui le due formazioni vanno al riposo.

In apertura di ripresa Cacau centra il pareggio con un tiro perfetto, ma Dagostino sale nuovamente in cattedra e firma una doppietta – la prima delle due reti su rigore – che sancisce il nuovo vantaggio e l’allungo. La Pieve accusa il colpo e Romero mette anche la sfera del poker. A una manciata di minuti dal termine l’allenatore-giocatore Silva accorcia, ma i padroni di casa si chiudono in difesa e mettono in ghiaccio la vittoria e la A1. Ai rossoblu non resta che il boccone più amaro.